giovedì 26 gennaio 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 26/01/2017

Buon giovedì 26 gennaio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Il nucleo perturbato mediterraneo - che ha caratterizzato il clima di diverse Regioni italiane con maltempo diffuso - sta finalmente esaurendo le sue batterie e ben presto sarà allontanato da una nuova perturbazione nord atlantica in grado di portare nevicate moderate su gran parte del nord ovest. Questa perturbazione farà il suo ingresso nelle prossime ore sul continente, da nord ovest, e si spingerà rapidamente in direzione sud est, proprio in rotta di collisione con la nostra Penisola. Le regioni maggiormente colpite saranno il Piemonte, la Liguria e la Valle d'Aosta; solo marginalmente interessate Emilia Romagna e Lombardia, mentre sul resto del nord continuerà a splendere il sole. La neve cadrà su tutte le zone interessate dal passaggio della perturbazione, anche sin sulle coste in Liguria, con accumuli che, in pianura, potrebbero raggiungere anche oltre i 20 cm.
Per quanto riguarda il prossimo mese invece, posso anticiparvi che molte novità bollono in pentola... prima fra tutte, l'elevazione dell'Alta delle Azzorre verso il nord est continentale che consentirà una continua discesa di sistemi perturbati nord atlantici che, mescolandosi con refoli d'aria gelida provenienti dall'est continentale, creerebbero il mix ideale per nevicate abbondanti sui settori alpini (dove la dama bianca latita da tempo) e non si esclude nemmeno l'interessamento della Pianura Padana.
Da tenere sotto controllo anche la seconda decade mensile, quando si avranno le probabili conseguenze del riscaldamento della stratosfera terrestre, ovvero dello spaccamento in due del Vortice Polare (Split) con conseguente collasso di uno dei suoi due rami, che potrebbe portare un nuovo e quanto mai vigoroso ritorno dell'inverno in grande stile, probabilità di cui vi parlo da diversi post... staremo a vedere!

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il nord compresa Emilia Romagna e Toscana, salvo addensamenti che, con il passare delle ore, diverranno via via sempre più consistenti sui settori occidentali. Sul resto della Penisola condizioni di generale variabilità climatica.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di -10° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 17,4° registrata a Catania (CT - 2 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo sereno su tutte le zone  con vento moderato da nord est.
Le temperature saranno comprese tra -1° e 4° sulla costa, tra -5° e 4° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno comprese tra -3 e -4 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.