martedì 10 ottobre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 10/10/2017

Buon martedì 10 ottobre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La situazione barica europea, vede la presenza di due strutture anticicloniche, una azzorriana ad ovest e quella Russa ad est, disturbate soltanto da una "lingua" perturbata che, dalla Scandinavia, si spinge verso sud, lungo il confine della Federazione Russa; tale perturbazione, che nel fine settimana scorso ha abbassato le temperature alle nostre latitudini - sopratutto nei valori minimi - ed ha portato un assaggio di inverno sui Balcani, con tanto di neve a quote medie, tutt'oggi è in grado di portare lievi disturbi fin sulla nosta Penisola. Tale situazione è però destinanta a mutare nel corso della presente settimana, infatti la struttura anticiclonica Russa tenderà a spostarsi verso ovest, congiungendosi con quella azzorriana ed andrà a formare un muro anticiclonico che bloccherà qualsisi attacco perturbato, portando a nuove anomalie termiche positive, la cosi detta "ottobbrata".
Il clima autunnale è quindi rimandato a data da destinarsi, con conseguente assenza di piogge e assidua presenza di sole con le temperature decisamente fuori medie stagionale.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sui settori montani; sul resto del nord il cielo si presenterà da poco nuvoloso a variabile, senza comunque alcun rischio precipitativo. Scendendo la Penisola il clielo si presenterà generalmente variabile.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 2,9° registrata ad Aosta (AO - 547 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 27,6° registrata a Catania (CT - 22 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente variabile o poco nuvoloso con possibili deboli precipitazioni e foschie.
Le temperature saranno comprese tra 15° e 19° sulla costa, tra 11° e 21° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 3 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

giovedì 5 ottobre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 05/10/2017

Buon giovedì 5 ottobre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'Alta Pressione delle Azzorre si stà elvando in Atlantico verso nord e ciò consentirà, come detto negli scorsi editoriali, lo scivolamento di una perturbazione fredda di natura artica. La Perturbazione, in ingresso intorno al weekend, impattando ed aggirando le Alpi dovrebbe interessare maggiormente le adriatiche ed il sud Peninsulare; avremo un generale e rapido peggioramento del tempo con diffuse precipitazioni in genere moderate. In seguito freddi venti artici spazzeranno le nubi ed in un contesto soleggiato, faranno letteralmente crollare le temperature, che perderanno anche 5/8 gradi, localmente anche 10, portando le temperature massime ovunque abbondantemente sotto i 20°, con la comparsa delle prime nevicate in montagna, intorno ai 1000 metri o localmente anche più in basso.
Il raffreddamento dovrebbe comunque essere di breve durata, in quanto già nei primi giorni della nuova settimana dovrebbe esserci un nuovo aumento termico che riporterà le temperature entro le medie stagionali ed in seguito l'ingresso di una perturbazione atlantica renderà il clima decisamente autunnale, sia nell'aspetto che nelle temperature.

Per quanto riguarda la giornata odierna avremo cielo gneralmente sereno sui settori alpini, mentre sul resto del nord avremo nuvolosità variabile, più densa sui settori orientali. Scendendo la Penisola il cielo sarà variabile sulla Toscana, sereno altrove, salvo maggiore nuvolosità sulla Sicilia dove potrebbero esserici delle diffuse precipitazioni, temporalesche sui settori meridionali.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 6,9° regisrata sul Völser Aicha a Fié allo Scilliar (BZ - 920 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 30,6° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente nuvoloso su tutta la Regione con possibili deboli precipitazioni sparse; in giornato possibili schiarite, anche temporanee.
Le temperature saranno comprese tra 16° e 20° sulla costa, tra 12° e 20° in pianura, mentre le temperature medie in montanga saranno di 10 e 9 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

martedì 3 ottobre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 03/10/2017

Buon martedì 3 ottobre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'alta pressione delle Azzorre, che da alcuni giorni è protagonista barica dello scenario metereologico europeo, oggi non sarà in grado di esprimere al meglio le sue potenzialità, lasciando scivolare sul suo fianco orientale refoli d'aria perturbata generati dal nucleo di bassa pressione stanziante fra la Penisola Scandinava e le coste britanniche. Avremo condizioni di generale instabilità su tutta la Penisola con possibili precipitazioni sopratutto sui settori nord orientali.
Nei prossimi giorni la situazione non sarebbe destinata a cambiare con cliama ancora generalmente variabile e probabili precipitazioni sparse, ma le grandi novità potrebbero giungere intorno al fine settimana, quando l'elevazione verso le Isole britanniche dell'Alta delle Azzorre ad ovest e l'elevazione dell'alta Russa ad est, genererebbero un "imbuto" sui settori centrali in grado di canalizzare sul sud europeo correnti di estrazione artica che porterebbero ad un prematuro irrigidemnto di clima. In una situazione barica del genere si genererebbe un forte calo termico, anche di 5 gradi in meno rispetto alle medie stagionali; nonostante la relativa vicinanza di tale evento, vivendo un periodo metereologico di transizione, vi rimando ai prossimi editoriali per eventuali smentite o precisazioni in merito.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo da variabile a coperto sui settori alpini con maggiore copertura nuvolosa ad est e diffuse precipitazioni; sul resto del nord il cielo si presenterà generalmente coperto o localmente variabile con possibili precipitazioni sparse, in genere di debole intensità. Scendendo la Penisola incontreremo condizioni di cielo variabile o localmente coperto con basso rischio precipitativo, salvo in Sicilia, dove potrebbero verificarsi anche dei temporali.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 9° registrata a ad Arezzo (AR - 249 mt.s.l.m.), mentre la temperatura massima assoluta è stata di 28,2° registrata a Decimomannu (SS -28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente coperto con probabili diffuse precipitazioni, in genere di debole intensità con miglioramento in serata a partire dalla Carnia.
Le temperature saranno comrpese tra 15° e 20° sulla costa, tra 11° e 20° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 5 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

sabato 30 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 30/09/2017

Buon sabato 30 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Ealborazione grafica a cura di MtS!
Siamo giunti alla fine del mese di settembre e ci stiamo per incamminare nel mese atunnale per antonomasia; tuttavia ottobre non sembra voler comiciare con il volto piovoso e burrascoso, ma piuttosto con quello mite e soleggiato, tipico dell'Alta delle Azzorre. Infatti dopo un breve e quasi innocuo disturbo - dovuto al passaggio di un fronte perturbato che, sull'asse Ighilterra-Germania, scivolerà radente le Alpi verso i Balcani - nei primi giorni della nuova settimana, avremo una decisa risalita azzorriana che andrà a coinvolgere gran parte del Vecchio Continente, portando giornate gradevoli, con tanto sole e tepore nelle ore diurne e freddo relativo notte tempo e nelle prime ore del mattino. Ma si sa, siamo in autunno, e le carte potrebbero essere rimescolate improvvisamente da uno sbuffo perturbato maggiormente organizzato, vedremo!

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo sulle Alpi cielo in genere variabile con possibili precipitazioni diffuse, tranne ad est, dove potrebbero essere meno probalibli; sul resto del nord avremo cieli generalmente sereni o poco nuvolosi. Scendendo la Penisola incontreremo generale variabilità climatica con residue precipitazioni all'estremo sud, specie su Puglia, Calabria e Sicilia meridionale.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 9,4° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 30° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.sl.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA - WEEKEND METEO FVG
Per quanto riguarda la nostra Regione, OGGI avremo su pianura e costa cielo in genere sereno o poco nuvoloso, mentre sui settori montani il cielo si presenterà generalmente variabile o localmente coperto, senza però rischio precipitativo alcuno.
Le temperature saranno comprese tra 16° e 21° sulla costa, tra 12° e 22° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 4 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
Nella giornata di DOMENICA 1 OTTOBRE su pianura e costa il cielo si presenterà generalmente variabile o localmente poco nuvoloso, mentre sui settori montani avremo maggior presenza di nuvole ed il cielo potrebbe presentarsi diffusamente coperto. Basso comunque il rischio precipitazioni.
Le temperature saranno comprese tra 15° e 21° sulla costa, tra 13° e 21° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 4 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
La tendenza per LUNEDI' 2 OTTOBRE sarà probabilmente di cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le zone salvo maggiore variabilità sui settori montani nella seconda parte della giornata.
Le temperature saranno comprese tra 16° e 20° sulla costa, tra 12° e 20° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 5 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

giovedì 28 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 28/09/2017

Buon 28 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La situazione climatica italiana è spaccata in due con bel tempo e clima gradevole al nord e spiccata variabilità con precipitazioni localizzate al sud. 
Il bel tempo al nord è dovuto dalla presenza di un ampia struttura altopressoria russo-scandinava che tende a collegarsi, ad ovest, con l'estrema propagine orientale dell'Alta delle Azzorre; ciò genera giornate pressocché soleggiate su buona parte del centro nord con clima gradevole nelle ore centrali e relativamente freddo di notte e di primo mattino. 
Al sud invece un nucleo di bassa pressione imperniato nel mar Ionio genra diffusa instabilità con clima generalmente variabile e diffuse precipitazioni che localmente potrebbero assumere carattere temporalesco.
Tale composizione barica non dovrebbe cambiare nei prossimi giorni, almeno sino a tutta questa settimana - che ci condurrà al prossimo mese - anche se, a livello europeo, vi sarà un rimescolamento delle carte; infatti, proprio verso il weekend, è atteso l'arrivo di una perturbazione che si insinuerà nei pressi delle isole britanniche e sembra sarà in grado di sfondare il muro anticiclonico e di penetrare verso il sud del Continente, portando ad un severo ed autunnale peggioramento. Tutto questo però non dovrebbe sortire pericoli per la nostra Penisola, almeno sino alla prossima settimana, se non si escludono deboli disturbi sui settori alpini. 
Infine mi preme evidenziare che in Russia, la stessa alta pressione che da noi sta regalando giornate dal clima gradevole, sui Paesi più ad est dell'ex Unione Sovietica sta portando il grande freddo, decisamente fuori stagione anche a quelle latitudini; perchè lo metto in evidenza? Perché ogni qual volta il freddo è stato precoce in Russia, parimenti gli inverni alle nostre latitudini sono stati degni di nota. Questo non vuol dire assolutamente nulla, s'intenda, anche perché io sono totalmente e completamente contrario alle previsioni stagionali, ma questa particolarità offre comunque una linea di tendenza almeno degna di nota.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo generalmente variabile su tutto il nord Italia con maggior presenza di sole su settori della pianura/costa dell'estremo oriente ed occidente. Scendendo la Penisola incontreremo ancora condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso, mentre al sud il cielo sarà da variabile a nuvoloso con diffuse precipitazioni che potrebbero essere localmente temporalesche.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 8,6° registrata ad Arezzo (AR - 249 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 28,8° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente sereno o localmente poco nuvoloso su pianura e costa, mentre sui monti protrebbe esserci maggior variabilità climatica.
Le temperature saranno comrpese tra 17° e 23° sulla costa, tra 14° e 25° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 11 e 5 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

martedì 26 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 26/09/2017

Buon martedì 26 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'inizo settimanale è stato sancito da un relativo bel tempo su buona parte della Penisola, dovuto ad una struttura positiva russa che garanisce, un po ovunque, condizioni di cielo sreno con temperature generalmente nella media del periodo. Nei prossimi giorni tale composizione barica dovrebbe evolvere ulterioremene verso il bel tempo con un interessamento maggiore della nostra Penisola da parte dell'Alta Russa; avremo molto sole ovunque, con temperature diurne decisamente in ripresa, mentre notte tempo e di primo mattino, le temperature resteranno decisamente basse. 
Ottobre dovrebbe cominciare invece con clima maggiormente instabile, ma spingersi oltre la settimana in un periodo di transizione come questo è decisamente rischioso e poco produttivo, vi rimando dunque ai prossimi giorni per capire come comincerà il nuovo mese.

Per quanto riguarda la giornata odierna, sull'arco alpino avremo cielo generalmente poco nuvoloso ad est, mentre ad ovest il cielo si presenterà maggiormente coperto e potrebbero verificarsi deboli precipitazioni; sul resto del nord avremo cielo da poco nuvoloso a sereno con maggiori addensamenti sull'estremo occidente, dove potrebbero verificarsi delle deboli precipitazioni. Scendendo la Penisola incontreremo cielo generalmente variabile, comprese le zone del sud. Possibili precipitazioni o temporali su diverse zone della Sardegna. Asciutto altrove.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 8,1° registrata sul Völser Aicha a Fié allo Scilliar (BZ - 920 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 29,4° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt. s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Su tutte le zone avremo cielo generalmente sereno o localmente poco nuvoloso, salvo maggiori addensamenti sui settori alpini, specie sul tarvisiano, dove non si escludono deboli e brevi precipitazioni.
Le temperature saranno comprese tra 16° e 22° sulla costa, tra 12° e 22° in pianura, mentre le temperature medie in montanga saranno di 10 e 5 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

giovedì 21 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 21/09/2017

Buon giovedì 21 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Il nucleo di bassa pressione che negli scorsi giorni ha generato maltempo diffuso, ora si sta allontanando verso i Balcani, lasciando campo aperto ad una struttura positiva che sta riportando bel tempo ovunque. Nei prossimi giorni avremo condizioni di cielo sereno con temperature, nei soli valori massimi, in decisa ripresa; dunque di giorno le temperature saranno gradevoli per via della presenza di sole, mentre di notte e nelle prime ore del mattino le temperature resteranno piuttosto basse. 
Tale configurazione barica dovrebbe restar tale per tutta la seconda parte della settimana, salvo peggioramento del tempo proprio intorno al weekend, più probabile al sud ma con locali e lievi disturbi che saranno possibili anche sui settori orientali del settentrione, sopratutto nella giornata di domenica.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo sereno o localmente poco nuvoloso su tutto il nord e buona parte del centro. Scendendo la Penisola il cielo si presenterà poco nuvoloso o localmente variabile, specie sul litorale basso adriatico con possibili piogge o temporali su Abruzzo, Molise e Puglia; sui settori tirrenici e sul resto del sud, condizioni di cielo generalmente sereno.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 2,2° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la temperatura massima assoluta è stata di 28,2° registrata a Catania (CT - 22 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo sereno o localmente poco nuvoloso con temperature piuttosto fredde di notte e nelle prime ore del mattino, gradevoli nelle ore centrali.
Le temperature saranno comprese tra 14° e 20° sulla costa, tra 9° e 22° gradi in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 2 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

martedì 19 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 19/09/2017

Buon martedì 19 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elabroazione grafica a cura di MtS!
Siamo ormai giunti agli sgoccioli della stagione estiva, anche da punto di vista astronomico; infatti questo venerdì, il 22 settembre, e più precisamente alle ore 20:02, quando vi sarà l'Equinozio, avrà inizio la stagione autunnale, anche dal punto di vista astronomico. 
C'è da dire che il clima rispecchia perfettamente la stagione, con piogge diffuse e temperature in calo per l'ingresso di fredde perturbazioni scandinave; il clima è ormai tipicamente autunnale, anche al sud dove solo fino a pochi giorni fa si sfioravano ancora i 40°. 
I prossimi giorni vedranno un netto miglioramento delle condizioni atmosferiche, con il ritorno del sole e con la ripresa termica, sopratutto nei valori massimi, ma ormai il clima sarà quello autunnale, salvo locali e brevi fiammate africane all'estremo sud.

Per quanto riguarda la giornata odierna avremo al nord, sui settori orientali, cielo da coperto a localmente nuvoloso con diffuse precipitazioni e clima decisamente fresco e con la quota neve che si attesterà intorno ai 1600 metri; sui settori occidentali invece avremo decise schiarite con clima generalmente sereno o poco nuvoloso. Scendendo la Penisola incontreremo condizioni di cielo variabile con possibili precipitazioni, più insistenti ed organizzate sui settori adriatici, mentre sulle coste laziali e campane saranno possibili anche dei temporali. All'estremo sud avemo maggior presenza di sole, salvo locali precipitazioni sulle coste tirreniche della Calabria e sul nord ovest della Sardegna.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 6,2° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 29,6° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione avremo, nella prima parte della giornata, cielo densamente coperto su tutte le zone con diffuse precipitazioni, anche temporalesche, specie sulla costa. Quota neve sulle montagne carniche intorno ai 1500 metri, mentre sul tarvisiano la quota potrebbe essere molto più bassa. Nella seconda parte della giornata, generale miglioramento atmosferico.
Le temperature saranno comprese tra 13° e 15° sulla costa, tra 11° e 14° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 4 e 0 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

sabato 16 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 16/09/2017

Buon sabato 16 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cira di MtS!
L'Italia è spaccata in due... climaticamente parlando, s'intenda! Infatti, mentre al nord il clima è diffusamente instabile ed a tratti perturbato, con atmosfera fresca, al sud, specialmente all'estremo sud e sulle Isole, i termometri raggiungono - nei loro valori massimi - anche i 36°. 
Il clima al nord, ma anche al centro, è dovuto dall'insistenza di correnti fresche ed instabili generate da un nucleo di bassa pressione che ,imperniato sulla Francia, sospinge le sue correnti oltralpe, generando diffusa instabilità climatica, con le zone critiche individuate su nordest, Umbria, Toscana e Marche mentre il clima del sud è dovuto agli aliti bollenti del nord africa che stanno regalando scampoli d'estate a Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. 
Ben presto però l'Italia sarà riunificata, per mano di un più possente ed organizzato nucleo di bassa pressione che spazzerà via l'Alta Africana anche dall'estremo sud, portando diffusa instabilità su tutta la Penisola, salvo poi tornare protagonista nell'ultima settimana del mese con un classico "colpo di coda" estivo che dovrebbe interessare tutta l'Italia, anche se al nord il caldo potrebbe essere smorzato da circolazioni più fresche... ma per queste previsioni vi rimando ai prossimi giorni quando le idee inizieranno ad essere più chiare.

Per quanto riguarda la giornata odierna, al nord avremo cielo coperto con diffuse precipitazioni sui settori orientali, mentre ad ovest il tempo sarà migliore; sul centro il cielo si presenterà generalmente variabile con precipitazioni concetrate sul Umbria, Toscana e Marche. Al sud il cielo sarà sereno o localmente poco nuvoloso con clima tipicamente estivo.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 8,3° registrata sul Völser Aicha a Fiè allo Scilliar (BZ - 920 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 33,2° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, OGGI avremo di notte e nelle prime ore della mattino cielo coperto su tutte le zone con diffuse precipitazioni, anche temporalesche, mentre nella seconda parte della giornata il clima sarà più variabile con residue locali precipitazioni.
Condizioni relativamente migliori sui settori montani.
Le temperature saranno comprese tra 18° e 21° sulla costa, tra 14° e 21° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 11 e 5 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
Nella giornata di DOMENICA 17 SETTEMBRE, su tutta la Regione avremo nelle prime ore della giornata ancora residue precipitazioni, anche intense, mentre nella seconda parte della giornata il clielo si presenterà generalmente variabile o localmnente coperto con precipitazioni isolate.
Come per la giornata di sabato, le precipitazioni in montagna dovrebbero essere meno probabili o comunque meno intense ed organizzate.
Le temperature saranno comprese tra 17° e 20° sulla costa, tra 13° e 20° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 4 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
La tendenza per LUNEDI' 18 SETTEMBRE sarà probabilmente di cielo da variabile a coperto su tutta la Regione con precipitazioni diffuse e continuative di notte ed al mattino, mentre nella seconda parte della giornata dovrebbero essere meno intense e più intermittenti.
Possibili nevicate in montagna intorno ai 1500 metri.
Le temperature saranno comprese tra 15° e 19° sulla costa, tra 12° e 18° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 7 e 0 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante